La Nuova Era Spaziale: Perché il lancio della Crew Dragon di SpaceX è così importante

Silvia Palazzini
Il lancio di SpaceX Demo-2 definisce un viaggio storico per lo spazio.
Il lancio di SpaceX Demo-2 definisce un viaggio storico per lo spazio. Credits: NASA, Image of the Day

Lo scorso 30 maggio, SpaceX ci ha fatto sognare per qualche minuto. Ci siamo dimenticati momentaneamente di tutte le problematiche che affliggono tutta la comunità internazionale, in modo particolare l’emergenza da Coronavirus.

Cape Canaveral, famosa per il lancio di astronauti nello spazio, ha segnato un’altra pagina della storia. Abbiamo, infatti, assistito a un nuovo lancio di astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Ma questa volta si è trattato di un lancio speciale sotto vari punti di vista.

Non un semplice lancio per lo spazio

Dalla rampa di lancio 39/A di Cape Canaveral, la stessa rampa dei lanci storici di Apollo e Shuttle, i due astronauti, Bob Behnken and Doug Hurley, sono partiti diretti verso la ISS a bordo della capsula Dragon del razzo Falcon 9. Questo non è stato un lancio come gli altri. Per la prima volta nella storia, Bob e Doug hanno preso parte alla missione Demo-2, la prima missione umana realizzata dalla NASA in collaborazione con una compagnia privata, la SpaceX del visionario imprenditore Elon Musk

Doug Hurley e Bob Behnken escono dal Neil Armstrong Operations and Checkout Building presso il Kennedy Space Center
Doug Hurley e Bob Behnken escono dal Neil Armstrong Operations and Checkout Building presso il Kennedy Space Center. Credits: CNN, John Raoux / AP

Il lancio rappresenta il culmine del programma di sviluppo di veicoli spaziali per il trasporto di umani da parte di SpaceX. Al tempo stesso, il lancio del 30 maggio segna il ritorno del lancio di missili per lo spazio nel territorio degli Stati Uniti dal 2011, anno in cui la NASA ha terminato il suo programma di Space Shuttle. 

Il lancio del razzo Falcon 9 con la capsula Dragon di SpaceX non è soltanto una distrazione mediatica. E’ un evento ricco di significati per gli Stati Uniti e per il mondo intero. 

Perché il lancio di SpaceX è così importante?

La collaborazione tra SpaceX e la NASA è iniziata nel 2010, nell’ambito del Commercial Crew Program. La NASA, quindi, non produce più i veicoli ma si serve del servizio di trasporto (privato) offerto da SpaceX. Questa partnership tra pubblico e privato consente agli Stati Uniti di riorganizzare le proprie capacità di lancio e di beneficiare dell’innovazione tecnologica sviluppata dal partner, sperando di raggiungere Marte entro il 2025, come previsto dallo stesso Elon Musk.

La collaborazione SpaceX-NASA porta con sé anche importanti benefici economici e finanziari per gli Stati Uniti. L’8 luglio 2011 è la data in cui degli astronauti per l’ultima volta sono stati lanciati per lo spazio dal suolo americano. Questa data ha segnato così la fine del programma di Space Shuttle. Da allora, la NASA ha portato i suoi astronauti sulla ISS facendo affidamento su razzi russi per lanciare gli scienziati, con un costo medio $80 milioni per posto per astronauta. Senza dubbio, grazie alla collaborazione con partner domestici, la NASA sfruttare un notevole risparmio. 

Il razzo SpaceX Falcon 9 che trasporta la navicella spaziale Crew Dragon dell'azienda viene lanciato sulla missione SpaceX Demo-2 della NASA alla Stazione Spaziale Internazionale.
Il razzo SpaceX Falcon 9 che trasporta la navicella spaziale Crew Dragon dell’azienda viene lanciato sulla missione SpaceX Demo-2 della NASA alla Stazione Spaziale Internazionale. Credits: NASA, Image of the Day

Un altro fattore collegato al lancio della Crew Dragon riguarda l’apertura di una nuova industria vera e propria. Il lancio sta promuovendo l’economia spaziale americana in un momento in cui imprenditori e compagnie private stanno investendo sempre più nel settore spaziale con l’idea di aprire una nuova era di voli spaziali umani regolari. Elon Musk ha fondato la sua SpaceX nel 2002 con l’intento di costruire razzi e rendere accessibili a tutti i viaggi spaziali.

Ma non è l’unico visionario. Nel 2004, il patron del gruppo Virgin, Richard Branson, ha fondato la Virgin Galactic per realizzare un’offerta di voli spaziali suborbitali per il mercato commerciale. Negli ultimi decenni, lo spazio è diventato l’oggetto di una vera e propria corsa milionaria dove Musk e Branson sono i protagonisti principali, insieme al fondatore di Amazon Jeff Bezos. Probabilmente, in futuro non troppo lontano, lo spazio non sarà più una semplice fantascienza per molti di noi. 

  • Chi tra questi milionari sarà il primo a inaugurare la nuova era di voli commerciali nello spazio?
Il fondatore di SpaceX Elon Musk celebra dopo il successo del lancio.
Il fondatore di SpaceX Elon Musk celebra dopo il successo del lancio. Credits: CNN, Joe Raedle / Getty Images

Infine, il lancio della navicella Dragon, rinominata ‘Endeavor’ da Bob e Doug in onore del loro primo lancio, arriva in un momento molto delicato nella nostra storia. Per pochi minuti, tutti quanti ci siamo fatti trasportare dalla fantasia e ci siamo dimenticati delle varie battaglie che stiamo combattendo al momento, primo fra tutti il Covid-19. Il generale senso di ottimismo generato dal lancio di SpaceX gioca un ruolo fondamentale in questo momento particolare. Ci ricorda cosa siamo capaci di fare e rendere possibile quando collaboriamo per raggiungere un obiettivo comune. 

  • Quali saranno i nuovi scenari e gli effetti creati dal nuovo ruolo degli Stati Uniti nella ricerca spaziale grazie al lancio di Dragon?
  • Anche gli altri paesi ‘presenti’ nello spazio (ad es. Russia) inizieranno a collaborare con aziende private?

Articoli Consigliati:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *